Navigazione veloce
Feed RSS

Lettera agli studenti – 25 marzo 2020 – Il Dirigente Scolastico

Print Friendly, PDF & Email

Nuovo logo settembre 2016

a.s. 2019/2020

Lettera aperta agli studenti

Ragusa, 25-03-2020

Cari studenti,

sono ormai diverse settimane che non venite a scuola. Il Governo, con un Suo decreto, ha deciso di sospendere le lezioni in presenza, ad oggi fino al 3 aprile.

Dubito che tale data rimanga confermata, è assai probabile piuttosto che venga comunicata una nuova proroga.

Sarete anche voi al corrente che più ipotesi si susseguono e sono in fase di valutazione.
Comunque sia, desidero assicurare a ciascuno di Voi che la scuola, la Nostra scuola, non vi lascerà mai da soli.

Diversi docenti, che anche in tale occasione desidero ringraziare, hanno attivato con le proprie classi forme diverse di didattica a distanza, attraverso le varie modalità che la tecnologia è in grado di offrire.

Sono certo che nessuno di Voi sta facendo festa per questa chiusura prolungata; forse all’inizio la sospensione è stata accolta con gioia, ma a lungo andare in ciascuno di Voi è andata via via a consolidarsi la consapevolezza che ciò che stiamo vivendo non è un gioco, un film tv che puoi sospendere con un tasto del telecomando….. Stiamo vivendo un momento epocale …… molte cose non saranno più come prima.

So per certo, e credo profondamente a ciò che mi comunicano i Vostri docenti: “ che tutti avvertono che non è un gran vantaggio restarsene a casa” , e questo non solo per le conseguenze e i disastri che questo coronavirus, sta producendo.

So che in ciascuno di Voi sta maturando la considerazione che la scuola è importante, che la propria crescita è fatta di relazioni, che le dinamiche di classe sono fondamentali, che nessuna tecnologia didattica potrà mai soppiantare il rapporto diretto che si vive in aula, perché le materie scolastiche, i testi utilizzati a scuola e a casa sono solo strumenti che hanno l’obiettivo di fare di ciascuno di Voi un soggetto autonomo e in grado di saper compiere scelte consapevoli.

Una domanda che molti si sono posti e hanno presentato ai propri docenti :
“ ….. ma come potrò essere valutato, quali saranno i voti che mi saranno assegnati …. e con quali criteri ? ……. E il programma ??? … sarà ridotto ??? …. e lo scrutinio finale ??? ….. e gli esami di stato ???”

Vorrei rassicurare ogni studente dicendo che noi tutti prestiamo massima attenzione a quanto vi chiedete, ….
Ancora oggi le indicazioni del ministero sono parziali e in via di evoluzione, al momento le valutazione che i Vostri docenti effettuano sono di tipo formativo e non sommativo.

Per maggiore chiarezza e per rendere ciascuno di voi partecipe di quanto la scuola sta mettendo in atto, chiarisco cosa si intende per valutazione formativa e cosa per valutazione sommativa:

La valutazione formativa, si compie in itinere per rilevare come gli alunni recepiscono le nuove conoscenze.
La valutazione formativa consente di aggiustare il tiro e ad adeguare l’attività didattica alle diverse esigenze e caratteristiche degli alunni.
Con la valutazione formativa lo studente assume il ruolo di protagonista attivo.

La valutazione sommativa, si effettua per rilevare le conoscenze e le competenze alla fine delle unità di apprendimento e si conclude con un voto, voto che consente di esprimere il livello conseguito.
Tale valutazione assume quindi la funzione di un bilancio consuntivo sull’attività scolastica.

Detto questo non abbiate timori, abbiamo comunque almeno due mesi per recuperare “voti”

Con affetto …. un “arrivederci a presto”

 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(prof. Francesco Musarra)
Firma autografa apposta sull’originale cartaceo e sostituita
dall’indicazione a stampa del nominativo del soggetto
responsabile ex art. 3, comma 2 del Dlgs. 39/93

  • Condividi su Facebook

Sito realizzato da Salvatore Dimartino su modello dalla comunità di pratica Porte aperte sul web nell'ambito del progetto Un CMS per la scuola con Wordpress · XHTML · CSS
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons ·
Responsabile della protezione dei dati personali (RPD): NetSense s.r.l. - Via Novaluce, 38 - 95030 Tremestieri Etneo (CT) - PEC netsense@pec.it